Vetrina Vesuvio

mercoledì 29 maggio 2024

Radio Italia Live - Il Concerto | Napoli, Piazza del Plebiscito - 27 giugno 2024

Radio Italia Live - Il Concerto, il più grande evento gratuito di musica live in Italia, alla sua 16ma edizione, arriva per la prima volta a Napoli.Appuntamento in Piazza del Plebiscito, giovedì 27 giugno alle ore 20.40. Insieme a Radio Italia il Comune di Napoli è co-organizzatore dell’evento, nell’ambito del progetto “Napoli Città della Musica - Live Festival 2024”.

Protagonisti sul palco, accompagnati dalla Radio Italia Live Orchestra diretta dal maestro Bruno Santori: Alessandra Amoroso, Annalisa, Biagio Antonacci, Articolo 31, Elodie, Francesco Gabbani, Irama, Angelina Mango, Ricchi E Poveri, Rocco Hunt, Rose Villain, Tananai.
La conduzione sarà affidata alle voci di Radio Italia: Giuditta Arecco, Daniela Cappelletti, Marco Falivelli, Mauro Marino, Enzo Miccio, Manola Moslehi, Paoletta ed Emiliano Picardi. Luca Ward introdurrà live tutti gli artisti, previsti inoltre collegamenti speciali con il backstage e il vip ring isybank. La sigla iniziale di Radio Italia Live - Il Concerto sarà eseguita dal vivo da Saturnino.
Radio Italia Live - Il Concerto, nell’ambito del progetto "Napoli Città della Musica – Live Festival 2024" sostiene Fondazione Santobono Pausilipon e l’ospedale pediatrico di Napoli con una raccolta fondi solidale il cui ricavato sarà dedicato al progetto di assistenza domiciliare “Curare a casa”. Si potrà donare inviando un SMS solidale al numero 45592, attivo dal 7 giugno al 14 luglio.
L’accesso in Piazza del Plebiscito, in occasione di Radio Italia Live - Il Concerto giovedì 27 giugno, avverrà come segue: per assistere allo spettacolo sarà necessario accreditarsi sul sito radioitalia.it a partire dalle ore 12 di venerdì 21 giugno, cliccare nella sezione dedicata “Richiesta accrediti” e seguire le istruzioni. Si specifica che l’accesso all’evento rimane assolutamente gratuito e si diffida dalla duplicazione e vendita degli accrediti.
Radio Italia Live - Il Concerto sarà trasmesso in diretta su Radio Italia solomusicaitaliana, Radio Italia Tv e in streaming audio/video su radioitalia.it. Dalle 20:40 sarà in diretta, in contemporanea, su Sky Uno, in streaming su NOW e in chiaro su TV8.
Radio Italia Live - Il Concerto sarà come sempre un evento 100% social: vivrà sulle pagine social ufficiali di Radio Italia Facebook, Instagram, TikTok e X con l’hashtag ufficiale #rilive. In particolare, cercando RILIVE su TikTok, sarà possibile vivere un’esperienza completa con contenuti interessanti ed esclusivi. A partire dal 26 giugno, infatti, sarà disponibile la sezione "#RILIVE" all'interno dello spazio New Music.
LE DICHIARAZIONI

Il Sindaco di Napoli: "Ospitare per la prima volta il concerto evento di Radio Italia a Napoli, in una Piazza del Plebiscito pronta ad accogliere migliaia di spettatori entusiasti, rappresenta una grande novità. Un appuntamento che ci riempie di orgoglio, poiché conferma il ruolo sempre più centrale che Napoli riveste nell'ambito degli eventi di portata nazionale e internazionale. Il Comune è parte attiva nell'organizzazione di questo evento che si inserisce nel programma "Napoli Città della Musica – Live Festival 2024", consolidando l’immagine della nostra città come meta privilegiata per iniziative culturali di grande portata". 

Il Consigliere del Sindaco su Musica e Audiovisivo: "Sono davvero contento di avere gli amici di Radio Italia a Napoli perché la loro presenza è anche un riconoscimento per Napoli che si conferma sempre di più una Music City centrale nei circuiti nazionali ed internazionali con una scena musicale viva e una sempre maggiore attenzione alla sua industry ed alle sue professionalità. Sono anche molto soddisfatto che Radio Italia abbia voluto aderire al progetto "Napoli Città della Musica – Live Festival 2024" con la propria vicinanza all'ospedale Santobono perché musica è business ma anche attenzione ai luoghi del disagio". 

Mario Volanti, Editore e Presidente Radio Italia: “La seconda data del Radio Italia Live - Il Concerto quest’anno si terrà, per la prima volta, in Piazza del Plebiscito a Napoli. Sono felice che questa piazza, luogo storico di eventi musicali, e il calore del pubblico partenopeo, potranno condividere con noi e tutti gli artisti partecipanti una grande serata di musica dal vivo. Anche in Piazza del Plebiscito sarà presente la Radio Italia Live Orchestra diretta dal maestro Bruno Santori che avrà riarrangiato tutti i brani che verranno eseguiti. Ringrazio il Sindaco di Napoli e tutte le persone con le quali abbiamo iniziato a collaborare e collaboreremo per il miglior svolgimento di questo nostro evento”.

Alla presentazione dell’evento, ha preso parte anche Alessandra Amoroso: “Ho già cantato in piazza del Plebiscito, con Gigi D’Alessio, ma non mi sono mai esibita con tre canzoni. Sono molto legata a questa terra e alle persone. Da quando ho iniziato a fare questo lavoro ho sempre trovato un’energia diversa. Ringrazio tutta Radio Italia che è un po’ casa mia”.

martedì 28 maggio 2024

“Napoli Città della Musica – Live Festival 2024”,

Trasformare Napoli in una Music City, un luogo con una vivace economia musicale che offre vantaggi economici, occupazionali, culturali e sociali. È l’obiettivo di “Napoli Città della Musica – Live Festival 2024”, ideato in attuazione del progetto “Napoli Città della Musica”.  Comune di Napoli 
Il Festival si svolgerà tra Piazza del Plebiscito e lo Stadio Diego Armando Maradona e vedrà numerosi artisti nazionali a vario titolo impegnati con e per la Città della Musica per valorizzare anche le risorse artistiche e professionali della nostra music industry e per attività di inclusione, formazione e lotta alla povertà educativa, attraverso la musica quale strumento di sviluppo e crescita economica e sociale, nonché culturale.

L’amministrazione, nell’ottica di una strategia di più ampio respiro per la promozione dell’immagine della città ed anche al fine di incentivare il turismo attraverso sistemi integrati di promozione per rendere Napoli sempre più una destinazione di riferimento nel mondo, programma e realizza eventi per l’intero anno, anche di rilevanza nazionale e internazionale. D’altronde nel 2023 a Napoli è stata posta la prima pietra del protocollo delle città della musica italiane per promuovere il “turismo musicale”.

Con “Napoli Città della Musica – Live Festival 2024” per la prima volta tanti artisti “big” del panorama nazionale ed internazionale si esibiscono e partecipano attivamente allo sviluppo della comunità locale donando ad essa qualcosa.

Stadio Diego Armando Maradona

Il 31 maggio, sarà Gianni Fiorellino a inaugurare la stagione dei concerti allo stadio, con la proiezione di un docufilm e a seguire il suo live.
A giugno, sarà la volta di Ultimo, con due date l’8 e il 9.
Il 15 giugno, a salire sul palco dello stadio Maradona saranno invece i Negramaro.
Geolier si esibirà in tre date, il 21, 22 e 23 giugno.
Chiude la serie di concerti al Maradona, Nino D'Angelo, con il suo live del 29 giugno.

Piazza del Plebiscito

14 concerti previsti in Piazza del Plebiscito sono stati organizzati in sinergia con la Sovrintendenza ai Beni culturali. 
Gigi D'Alessio darà il via alla stagione con 8 concerti a giugno (7, 8, 9, 11, 12, 14, 15, 16). 
Attesissimo il ritorno di Renato Zero a Napoli, che si esibirà in invece in doppia data, con due concerti in piazza il 21 e 22 giugno. 
La festa della musica continua poi con un grande concerto evento gratuito: il 27 giugno, per la prima volta a Napoli, si terrà Radio Italia Live – Il Concerto in piazza del Plebiscito, realizzato in collaborazione con il Comune di Napoli. 
Il giorno successivo, il 28 giugno, sarà il turno del cantautore partenopeo Tropico
Nella programmazione di settembre invece è previsto un doppio appuntamento, il 17 ed il 18, con la reunion dei Co’Sang.

Eventi solidali

Napoli Città della Musica - Live Festival 2024 non è soltanto spettacoli e live, ma anche tanto cuore e solidarietà, inclusione ed attenzione ai giovani: ogni artista che si esibirà nell'ambito del Festival ha deciso infatti di supportare un progetto solidale a sostegno delle Fondazioni e Associazioni del territorio, aggiungendo ulteriore valore ad una rassegna già ricca di musica e divertimento. Con Napoli Città della Musica – Live Festival 2024 l'arte proietta la propria luce sulla valorizzazione del territorio e delle professionalità dell’intero comparto così come sul sociale ed i giovani.

Gianni Fiorellino incontrerà, per masterclass di formazione, i ragazzi della Fondazione Famiglia di Maria, che opera in favore dei minori e delle famiglie che presentano disagi socio-economici. La Fondazione promuove la valorizzazione delle capacità relazionali e la solidarietà, l'amicizia ed il reciproco rispetto tra i bambini, e tra questi e l'ambiente in cui vivono, ispirandosi all’osservanza dei principi di legalità e di non violenza.

Gigi D'Alessio sarà per il terzo anno consecutivo al fianco della Fondazione Santobono Pausilipon Onlus e dell’Ospedale pediatrico, a sostegno della raccolta fondi per il progetto “Curare a casa”, finalizzato all’acquisto di un camper dotato di tutta l’attrezzatura medica d’avanguardia, per garantire l’assistenza domiciliare ai piccoli pazienti pediatrici.

L’artista romano Ultimo ha invece sviluppato uno speciale progetto con Fondazione Foqus, riservando a 100 ragazzi della Fondazione la partecipazione ai suoi concerti al Maradona. Un progetto che rinnova la collaborazione dello scorso anno, quando l’artista, in occasione della presentazione del suo brano ‘Occhi lucidi’, ha donato alla Fondazione l’installazione delle luci natalizie ed un quadro realizzato dallo stesso cantante.

Negramaro supportano il progetto della Fondazione Pino Daniele, “I suoni delle emozioni" che, grazie alla collaborazione con il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano e con la Fondazione Foqus, garantirà un percorso esperienziale sonoro-musicale ai ragazzi dei Quartieri Spagnoli, e permetterà di mettere in atto iniziative e attività laboratoriali legate alla musica, a contrasto del fenomeno della dispersione scolastica.

Renato Zero, dopo i suoi live in piazza del Plebiscito, celebra l’atteso ritorno a Napoli incontrando il suo pubblico il 24 giugno, con un talk che si terrà negli spazi della Fondazione Foqus, nei Quartieri Spagnoli. In quell’occasione, l’artista consegnerà le nuove divise di gioco in regalo ai piccoli atleti della squadra di calcio ‘Spartak San Gennaro’.

Geolier abbraccia un progetto a contrasto della dispersione scolastica nel quartiere di Scampia. Il rapper sosterrà infatti, attraverso la Fondazione Città Nuova, la Sartoria sociale che ha creato il marchio fatto@scampia, un laboratorio nato da un bene confiscato alla camorra e pensato per le ragazze e i ragazzi del quartiere a rischio marginalità dopo l'abbandono degli studi. Il laboratorio sartoriale ha avviato, sin dalla sua nascita, corsi di formazione per operatore dell’abbigliamento, offrendo una formazione tout court dal fashion design alla modellistica, fino alla sartoria e divenendo oggi operativo anche sul mercato.

Radio Italia Live – Il Concerto, per la prima volta a Napoli, sostiene il progetto della Fondazione Santobono Pausilipon e dell’Ospedale pediatrico, promuovendo il numero solidale per la raccolta fondi a favore del progetto "Curare a casa” nei giorni a ridosso dell’evento e in occasione della trasmissione del concerto su tutti i mezzi del gruppo Radio Italia, Sky Uno, TV8 e NOW. La campagna sarà inoltre amplificata sui canali social e web dell’emittente, godendo di una visibilità di impatto nazionale anche nei giorni successivi al concerto.

Davide Petrella in arte “Tropico”, da sempre attento all’arte e alla bellezza in tutte le sue forme, per promuovere e sensibilizzare il recupero del patrimonio artistico della città di Napoli, ha deciso di devolvere una quota dell’incasso del concerto a favore di una delle operazioni di restauro e recupero dei siti d'arte della città, tramite il progetto “adotta una statua” dell’associazione “Friends of Naples”, mettendo in atto, dunque, un’operazione di valorizzazione dei beni culturali attraverso la musica.

Nino D’Angelo è da sempre impegnato per il suo quartiere di origine San Pietro a Patierno, dove, anche in questa occasione, porterà un progetto a supporto di una causa solidale.

Benché la musica sia fenomeno trasversale e informi, soprattutto a Napoli, le attività di tutto l’anno, certamente giugno è diventato simbolicamente il mese della musica! Dopo che due anni fa, per la prima volta, Napoli fu città Capofila a livello nazionale della Festa della Musica, il percorso è continuato in un crescendo, ed anche per il 2024 il Comune di Napoli ha scelto di aderire alle celebrazioni della “Festa della Musica”, che in Italia è promossa dal Ministero della Cultura, dalla Rappresentanza in Italia della Commissione europea e dal Dipartimento per le Politiche giovanili della Presidenza del Consiglio dei Ministri e coordinata dalla AIPFM – Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica.
Giunta alla 30° edizione, la manifestazione si svolgerà il 21 giugno, giorno del solstizio d'estate, e sarà dedicata al tema "La prima orchestra siamo noi".
A Napoli, in occasione della Festa della Musica 2024, vie e piazze della città accoglieranno palchi e pedane dove potranno liberamente esibirsi artisti locali e non (con prenotazione sul portale festadellamusicaitalia.it).
Alle performance del 21 giugno si aggiungerà un incontro di approfondimento dedicato al ruolo delle orchestre e delle bande musicali, tema chiave dell'edizione 2024, in programma giovedì 20 giugno presso Palazzo Cavalcanti, sede dell'Ufficio Musica del Comune di Napoli.

domenica 26 maggio 2024

“Benessere organizzativo: gentilezza e accoglienza, territori a confronto” | 27 maggio 202- sala del Consiglio Metropolitano di Santa Maria La Nova

Un convegno sul “Benessere organizzativo: gentilezza e accoglienza, territori a confronto” per comprendere quali strumenti mettere in campo capaci di creare un ambiente di lavoro appagante per tutti i lavoratori.

L’evento, che si terrà lunedì 27 maggio 2024, dalle ore 9.30 alle ore 13.30, presso la sala del Consiglio Metropolitano di Santa Maria La Nova, è promosso dalla rete CUG-Comitati unici di garanzia istituita dalla Città Metropolitana di Napoli 

  • vede la partecipazione della Consigliera Nazionale di Parità e di quelle di Regione Campania, Regione Puglia, Città Metropolitana di Napoli, Provincia di Foggia, Provincia di Campobasso e Provincia di Isernia, 
  • delle presidenti dei CUG delle tre principali Università di Napoli (Federico II, Parthenope e L’Orientale), 
  • della direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università Suor Orsola Benincasa, nonché 
  • dell’Ordine degli Psicologi della Regione Campania.

Durante la mattinata di lavori sarà presente anche una formatrice counselor, coach professionista, esperta in mindfulness. Tra le associazioni aderenti “Donne e Scienza” e “Cor et Amor”.

L’incontro s’inserisce nell’ampio programma di iniziative, attività, seminari e momenti di confronto messo in campo durante tutto l’anno nell’area metropolitana di Napoli e nella Daunia, territori scelti per il progetto “Capitale di Costruiamo Gentilezza 2024”. Città Metropolitana di Napoli

lunedì 20 maggio 2024

“Incontro al Restauro” | 21 maggio 2024 | Napoli, chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini

 Martedì 21 maggio 2024 (ore 9.30), a Napoli, nella chiesa della Santissima Trinità dei Pellegrini (via Portamedina alla Pignasecca, 41) si svolgerà l’ottava edizione delle giornate di studi “Incontro al Restauro”, organizzata dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli del Ministero della Cultura, in collaborazione con l’Arciconfraternita dei Pellegrini e con la partecipazione degli studenti iscritti ai corsi di restauro dell’Accademia di Belle Arti e dell’Università Suor Orsola Benincasa, coordinati rispettivamente da Giovanna Cassese e Pasquale Rossi.

L’iniziativa è destinata a favorire e diffondere la conoscenza delle attività di tutela, restauro e valorizzazione che interessano il patrimonio culturale cittadino.

Funzionari della Soprintendenza, restauratori e altri professionisti attivi nella progettazione e nell’esecuzione di interventi di recupero del patrimonio culturale cittadino presenteranno alcuni tra i più significativi cantieri di restauro condotti a Napoli negli ultimi anni.

I lavori saranno introdotti da Giovanni Cacace, primicerio dell’Arciconfraternita, e dal Direttore generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio del MiC, Luigi La Rocca.

Nel corso della giornata sarà conferito il premio “Davide Sampaolesi”, istituito dai familiari del restauratore prematuramente scomparso, alla migliore tesi discussa nell'ultimo anno accademico sul restauro di beni situati in Campania. La giuria è composta da funzionari ed ex funzionari delle Soprintendenze ABAP per il Comune di Napoli del MiC e per la Città metropolitana di Napoli del MiC.

Roma, 17 maggio 2024 Ufficio Stampa e Comunicazione MiC

domenica 19 maggio 2024

Sebastiano Somma | “La leggenda del mare. Da Omero ai migranti” | Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 maggio 2024

Venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 maggio andrà in scena “La leggenda del mare. Da Omero ai migranti”, tre reading musicali, che vedranno protagonista l’attore Sebastiano Somma. Un viaggio tra le più note poesie e melodie che celebrano il mare, a cura di Flock Produzioni in collaborazione con l’Associazione Gli Armonici.
  • Prendi nota degli appuntamenti:
• 24 maggio ore 20.00 - Chiesa di Santa Maria di Portosalvo, via Alcide De Gasperi 42
• 25 maggio ore 20.00 - Chiesa di San Giovanni a Mare, via San Giovanni a Mare 9
• 26 maggio ore 19.00 - Museo Darwin Dohrn, Villa Comunale
La partecipazione è gratuita, previa prenotazione all’indirizzo flockproduzioni@gmail.com o al numero 344 770 7487
Cultura Comune di Napoli

sabato 18 maggio 2024

"Borgo Materdei" progetto di accoglienza turistica promosso dall'associazione Passioni di Napoli

Il cuore pulsante di Napoli si rinnova con "Borgo Materdei", un innovativo progetto di accoglienza turistica promosso dall'associazione Passioni di Napoli, che rivoluziona il concetto di turismo attraverso la valorizzazione della comunità locale.
Borgo Materdei nasce dall'idea di trasformare l'intero quartiere di Materdei in una comunità responsabile di ospitalità turistica (“CBT: Community BasedTourism”), dove gli ospiti possono sentirsi “cittadini temporanei”, identificandosi nel ritmo e nello stile di vita locale, ritrovando una dimensione più vera ed autentica. Una Comunità che vuole creare legami e dove persone accolgono persone,come amici venuti da lontano, con la gioia di rivederli ed il piacere di raccontargli tutto quello di cui sono orgogliosi.Così le botteghe storiche, le attività commerciali diventano infopoint diffusi, fornendo tutte le informazioni di cui si può avere bisogno: d’altro canto, chi meglio di chi vive da sempre quel luogo potrebbe darle? I vicoli, le strade e le piazze diventanoun “Museo Diffuso”, in cui ogni abitante ènarratore della Bellezza e custode dei luoghi e delle tradizioni locali. Non solo le eccellenze del nostro patrimonio, ma le personesono il grande tesoro che il progetto vuole offrire: grazie all'installazione di QR Code strategici, i visitatori potranno accedere ai Luoghi delle memorie e delle passioni:non solo arte e storia, ma anche racconti, aneddoti, ricordi e piccoli segreti, narrati da una pluralità di voci, quelle di chi ci è “nato, cresciuto e pasciuto”, per esplorare le radici culturali e la vitalità di uno dei borghi più autentici di Napoli
Lo start-up del progetto, a cui da tempo Passioni di Napoli  è a lavoro, culminerà in una serie di eventi culturali il 24 maggio, presso il teatro Bolivar, partner di questo ambizioso disegno che aspira ad una crescita sociale, culturale, ambientale ed umana del territorio. Borgo Materdei, infatti, deve costituire un’opportunità non solo per i visitatori, ma soprattutto per i residenti, in termini di creazione di valore e miglioramento della qualità della vita.Il pomeriggio alle ore 17.00 si terrà la round table"Ti racconto... il borgo" che vedrà coinvolti Romina Adaggio, direttrice del teatro, Antonio Esposito, tra i fondatori della Casa Editrice Edizioni MEAcon sede a Materdei, lo scrittore Tonino Scala, autore di diversi saggi, romanzi e libri di narrativa per ragazzi e già Presidente della 𝗖𝗼𝗺𝗺𝗶𝘀𝘀𝗶𝗼𝗻𝗲𝗦𝗽𝗲𝗰𝗶𝗮𝗹𝗲𝗥𝗲𝗴𝗶𝗼𝗻𝗮𝗹𝗲𝗔𝗻𝘁𝗶𝗰𝗮𝗺𝗼𝗿𝗿𝗮,Giuseppe Esposito dell’associazione  Viviquartiere Napoli - VIVIQuartiere, ideatore del progetto PASSIONI DI NAPOLI-BORGO MATERDEI,lo Studio Fotografico di Bruno Ciniglia, che sta curando la realizzazione dei contributi video de I Luoghi delle Memorie e delle Passioni, Carmine Ciniglia, giornalista e videomaker, e gli alunni della scuola media del plesso Lombardi-Fontanelle dell’ IC Statale 19 “Russo-Montale”, con la Dirigente Scolastica, prof.ssa Fabiana Alfieri, ed Il corpo docenti. L’incontro si concluderà con una perfomancea tema degli studenti, frutto di un’attività laboratoriale realizzata durante l’intero anno scolastico,in collaborazione con Passioni di Napoli. 

La serata si accenderà alle ore 20.30 con lo spettacolo teatrale"Guarattelle - L'impudente rivoluzione del libero arbitrio", una produzione a Km0 interamente creata nel quartiere Materdei.

Questo evento unico metterà in scena talenti locali in ogni aspetto della sua realizzazione: da autori, attori e musicisti fino ai costumisti, scenografi e truccatori, per non parlare della location,il Teatro Bolivar, celebrando così la cultura e l'arte del borgo. Critica, riflessione e autenticità sono i valori portanti della pièce teatrale che vuole porre l’accento sulla lotta agli stereotipi con un feroce, ed “impudente”, attacco alla più tradizionale delle rappresentazioni.

Attraverso "Borgo Materdei", l'associazione Passioni di Napoli non solo promuove un turismo più consapevole, responsabile e partecipativo, ma rilancia anche Materdei come modello di comunità creativa e sostenibile, dove residenti e “cittadini temporanei” possono sentirsi parte di una storia viva, palpitante, vera!

Per maggiori informazioni su Borgo Materdei e gli eventi correlati, visitare il sito www.passionidinapoli.it.

giovedì 16 maggio 2024

Napoli | Piazza Mercato. - “PaNeapolis“ La festa del pane | 15 > 19 maggio 2024

“PaNeapolis“ La festa del pane Segui il profumo del pane appena sfornato, le note e il ritmo delle magiche giornate della #festadelpane.
Preparati a immergerti in un'esperienza straordinaria che ti lascerà senza parole, nell’incantevole cornice di Napoli in Piazza Mercato.
In un contesto unico, nascerà una cinque giorni che coniugherà gusto e spettacolo.
Concediti un momento di divertimento accarezzato da dolci note musicali e assaggia i mille volti del pane artigianale accompagnato dai prodotti tipici campani.  PaNeapolis - Festa del Pane
Dal 15al 19 MAGGIO in piazza Mercato a Napoli ingresso gratuito.https://www.paneapolis.it/
Mercoledì 15 maggio 2024
  • Apertura stand enogastronomici: 16.30 – 23.00 (orario continuo)
  • Ore 17.00
  • Inno Nazionale eseguito dall’Ensemble Theaomai
  • INAUGURAZIONE con taglio del nastro, presenta Gianni Simioli
  • Alla Cerimonia di inaugurazione, tra gli altri, interverranno: il Presidente della Giunta Regionale della Campania, On. Vincenzo De Luca ed il Sindaco di Napoli, Prof. Gaetano Manfredi
  • Ore 17.30
  • Apertura al pubblico del Villaggio PaNeapolis:
  • Area lavorazione e cottura di 200 mq. presenti oltre 30 partner e sponsor
  • Ore 17.30
  • Esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale
  • Ore 17.30
  • Attività laboratoriali a cura dei panificatori: la diversità nella lavorazione del pane con i ragazzi speciali dell’Associazione di volontariato Progetto Pace
  • Ore 20.00
  • *Anima & Animazione* a cura di Davide Scafa di Radio Marte
  • Ore 21.00
  • Concerto “Un Filone Napoletano” a cura dell’ Ensemble Theaomai

Giovedì 16 maggio 2024
  • Apertura stand enogastronomici: dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 23.00
  • Esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale
  • Ore 11.00
  • Seminario a cura del Dipartimento di Agraria della Federico II di Portici
  • Parteciperanno gli studenti degli Istituti Alberghieri ed Agrari della Città Metropolitana di Napoli
  • Ore 11.00
  • Spazio giochi a cura della Cooperativa sociale Progetto uomo con il suo Ludobus
  • Attività laboratoriali a cura dei panificatori
  • Parteciperanno: gli alunni dell’I.C. Campo del Moricino; i ragazzi della Comunità alloggio Artemide e della Cooperativa sociale Bambù
  • Ore 17.30
  • Presentazione del libro “Presentazione del libro “Le Mie Orecchie Parlano” di Alessandro Coppola  
  • Presenti l’autore e la consigliera regionale Roberta Gaeta
  • Ore 20.00
  • Anima & Animazione* a cura di Davide Scafa di Radio Marte
  • Ore 21.00
  • Concerto“Mediterranea – suoni e canti del mondo popolare” a cura del gruppo popolare Gli Antichi Cantori
Venerdì 17 maggio 2024
  • Apertura stand enogastronomici: dalle 10.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 23.00
  • Esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale
  • Ore 11.00
  • Seminario a cura del Dipartimento di Agraria della Federico II di Portici
  • Parteciperanno gli studenti degli Istituti Alberghieri ed Agrari della Città Metropolitana di Napoli
  • Ore 11.00
  • Spettacolo di burattini della tradizione popolare napoletana “Le Guarattelle” a cura di Roberto Vernetti – Burattinaio
  • Ore 12.00
  • “Serie TV e Teatro: la giusta comunicazione per gli adolescenti” a cura dell’Istituto Comprensivo Campo del Moricino e Asso. Gio. Ca. odv
  • Ore 12.00
  • Attività laboratoriali a cura dei panificatori
  • Parteciperanno: gli alunni dell’I.C. Campo del Moricino; i ragazzi della Cooperativa sociale Bambù
  • Ore 17.00
  • Evento PANE E LEGALITA'”, con la partecipazione di uomini e donne che da sempre combattono l’illegalità e familiari di vittime di camorra
  • Modera: Arnaldo Capezzuto
  • Intervengono:
  • Mario Morcone, Assessore alla Sicurezza, Legalità, Immigrazione della Regione Campania
  • Roberta Gaeta, consigliera regionale, membro della II Commissione Speciale Legalità e beni confiscati
  • Domenico Filosa, Presidente UNIPAN
  • Marzia Caccioppoli, Presidente Associazione “Noi Genitori di Tutti onlus”
  • Giovanni Durante, “Associazione Annalisa Durante” Associazione Annalisa Durante
  • Ore 18.00
  • Presentazione del libro “Abilmente. Il coraggio di non arrendersi” di Maria Rosaria Ricci
  • Presenti l’autrice e la consigliera regionale Roberta Gaeta
  • Ore 20.00
  • “Anima & Animazione” a cura di Davide Scafa di Radio Marte
  • Ore 21.00
  • Concerto “Pane e Tammorre” a cura della Compagnia Sole e Luna

Sabato 18 maggio 2024
  • Apertura stand enogastronomici: dalle 10.00 alle 23.00 (orario continuo)
  • Spazio giochi a cura di Asso. Gio. Ca. odv con i suoi gonfiabili
  • Esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale
  • Ore 11.00
  • Seminario a cura del Dipartimento di Agraria della Federico II di Portici
  • Parteciperanno i Panettieri della Provincia di Npoli
  • Ore 11.30
  • Attività di prevenzione a cura dell’Associazione Medici Diabetologi della CAMPANIA
  • Ore 11.30
  • Evento “La Regione Campania incontra il mondo della panificazione: formazione professionale e impiego lavorativo come volano di sviluppo del nostro territorio”
  • Introduce e modera
  • Roberta Gaeta, vicepresidente della VIII Commissione del Consiglio regionale della Campania Agricoltura, caccia e pesca
  • Intervengono:
  • Armida Filippelli, Assessore alla Formazione Professionale della Regione Campania
  • Antonio Marchiello, Assessore alle Attività Produttive, Lavoro, Demanio e Patrimonio della Regione Campania
  • Domenico Filosa, Presidente UNIPAN
  • Ore 17.00
  • Attività laboratoriali a cura dei pianificatori con la partecipazione dei ragazzi della Cooperativa sociale Bambù
  • Ore 17.30
  • Presentazione libro “ Per averci creduto. Quando il perverso è chi ti cura” di Sandra Pagliuca
  • Presenti l’autrice e la Consigliera regionale Roberta Gaeta
  • Ore 20.00
  • Anima & Animazione* a cura di Davide Scafa di Radio Marte
  • Ore 21.00
  • Concerto “Unplugged” a cura di Ciro Sciallo
Domenica 18 maggio 2024
  • Apertura stand enogastronomici: dalle 10.00 alle 23.00 (orario continuo)
  • Spazio giochi con Asso.Gioca e i suoi gonfiabili
  • Esposizione dei carri e delle sculture realizzate in paglia dagli artisti di Foglianise, dove ogni anno si svolge la Festa del Grano, inserita nei grandi eventi di rilevanza nazionale ed internazionale
  • Ore 10.00
  • La domenica del “Pane fresco”:  Distribuzione del pane
  • Ore 20.00
  • *Anima & Animazione* a cura di Davide Scafa di Radio Marte
  • Ore 21.00
  • Concerto “Pane, Vino, Botti e Bottari” a cura dei Bottari di Macerata Campania

mercoledì 15 maggio 2024

PALAZZO DONN'ANNA | Venerdì 17 maggio 2024, per la rassegna "Narrare il Patrimonio Museale" IL MUSEO NAZIONALE ROMANO E LA CRYPTA BALBI

Prosegue la rassegna Narrare il patrimonio museale della Fondazione Ezio De Felice con il penultimo appuntamento. Venerdì 17 maggio, alle 17, nella cornice barocca del Teatro di Palazzo Donn’Anna (Largo Donn’Anna, 9), Stéphane Verger, archeologo e direttore del Museo Nazionale Romano racconterà dell’importante progetto di restauro, recupero e ampliamento del grande complesso museale romano.

L’incontro, tredicesimo della rassegna, dal titolo “IL MUSEO NAZIONALE ROMANO E LA CRYPTA BALBI. Un grande quartiere culturale al centro di Roma”, sarà introdotto da Marina Colonna, Presidente della Fondazione Ezio De Felice, mentre le conclusioni saranno affidate a Nadia Barrella, del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, e a Gioconda Cafiero, del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Un appuntamento speciale per ascoltare le parole del direttore Verger e scoprire URBS, il progetto di restauro, riqualificazione museale e urbanistica che vedrà la nascita di un intero quartiere culturale a Roma

La Crypta Balbi, insieme a Palazzo Altemps, Terme di Diocleziano e Palazzo Massimo, è una delle sedi del Museo Nazionale Romano. Il progetto di riqualificazione del Museo Nazionale Romano (Mnr), sarà vasto e radicale. Tutte quattro le sedi del Museo Nazionale Romano verranno valorizzate dalla riforma prevista dal direttore Stéphane Verger.

Il cambiamento più evidente è quello architettonico, con la copertura del cortile interno di Palazzo Massimo che ospiterà una parte delle collezioni finora invisibili e dove verrà ricreato un santuario di epoca imperiale con i numerosi frammenti dei depositi.

Obiettivo del progetto è disegnare un percorso unitario delle quattro sedi del Museo rinforzando l’identità di ognuna, collegandole tra loro ed esponendo i reperti.

Le Terme di Diocleziano raccontano la città di Roma, come funzionava e chi l’abitava dalle origini alla fine del III secolo.

Palazzo Massimo mostra l’essenza dell’Impero, degli imperatori, da Cesare Augusto a Massenzio. delle grandi famiglie, dalla gens giulio-claudia in poi, e viene raccontata la leggenda di Roma con l’altare di Romolo e Remo di Ostia e altri reperti in deposito alle Terme, fra i quali un ipogeo decorato proprio con le leggende della nascita di Roma. Ed ancora la rappresentazione dell’«otium» dei Romani, la cultura filosofica dell’antica Roma e tanti straordinari affreschi murali.

La Crypta Balbi è un luogo speciale che racchiude un insieme di spazi e di edifici di epoche diverse, da quella romana al Rinascimento e oltre. Il progetto prevede la restituzione alla comunità del museo e di altri ambienti con l’apertura di spazi di accoglienza e sosta, e di laboratori artistici, mentre un’intera parte sarà dedicata a centri di studio e ricerca scientifica e documentazione.

Stéphane Verger Allievo dell’École Normale Supérieure di Parigi (1984-1988), “professeur agrégé” di Storia (1987), dottore di ricerca in Archeologia (1994), professore associato all’Università della Borgogna (1995-1999), dal 2005 è Professore ordinario di Archeologia all’École Pratique des Hautes Études (Università di eccellenza Paris Sciences et Lettres, Parigi). È stato Direttore dell’Istituto di ricerca “Archeologia e Filologia d’Oriente e d’Occidente” del CNRS e dell’École Normale Supérieure di Parigi (2011-2018). Stéphane Verger è particolarmente legato all’Italia e a Roma, dove è stato membro scientifico (dal 1992 al 1995) e poi Direttore degli studi per l’Antichità (dal 1999 al 2005) all’École française de Rome.

La rassegna Narrare il patrimonio museale, giunta alla sua seconda edizione, è organizzata dalla Fondazione Ezio De Felice ed anche quest’anno si avvale della collaborazione scientifica del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli e del Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Esperti, direttori di musei, operatori culturali, docenti e storici si alternano periodicamente nella narrazione del nostro Patrimonio Museale, affrontando diverse tematiche relative a musei, allestimenti, tecniche, storia, tutela, valorizzazione, comunicazione, inclusione.

La seconda edizione, partita ad ottobre 2023, proseguirà fino a giugno 2024: sette incontri per attraversare e approfondire, ancora una volta, i tanti aspetti del mondo della Museografia e della Museologia.

Molti i nomi di protagonisti che hanno preso parte agli incontri di Narrare il Patrimonio museale fino ad oggi: Fabio Fabbrizzi, Marco Albini, Andrea Canziani, Paola Ascione, Filippo Bricolo, Paolo Giulierini, Andrea Milanese, Alexander Debono, Sylvain Bellenger, Liliana Uccello, Giovanni Minucci, Francesca D’Onofrio, Gianluca Bove, Saverio Isola, Stefano Peyretti, Santo Giunta, Fabrizia Paternò, Alberto Sifola, Riccardo Imperiali di Francavilla e Laura Giusti, Christian Greco, Andrea Grimaldi e Filippo Lambertucci.

Aggiornamenti del calendario degli appuntamenti su www.fondazionedefelice.it

venerdì 10 maggio 2024

Area Nord Garden Festival 2024

Una rassegna curata dall’associazione culturale interno5 che si compone di tre tappe e altrettanti spettacoli, tra teatro, danza e reading, durante la quale il Giardino delle Farfalle, che circonda il Teatro Area Nord, sarà aperto al pubblico. 🦋
Scopri gli eventi, e prenota il tuo posto inviando una mail a interno5start@gmail.com o telefonando al numero 081 551 4981 – 081 585 1096 (dalle ore 10.00 alle 14.00).
L'ingresso è gratuito.
#MaggiodeiMonumenti2024 #culturanapoli #comunedinapoli #eventi #MdM24


martedì 7 maggio 2024

Associazione Annalisa Durante 'insieme' per il dono più grande: "la vita che inizia". "LEGGO, RIDO & CANTO" IN GRAVIDANZA E NEI PRIMI 1000 GIORNI DI VITA

20 anni… Sembra ieri.

Nel segno di Annalisa "il sogno di un domani migliore". 

L' "Associazione Annalisa Durante" Vi aspetta al desk "Annalisa Durante" posizionato lungo il viale principale per condividere ed interagire grazie a filastrocche e poesie dedicate.

  • "LEGGO, RIDO & CANTO" IN GRAVIDANZA E NEI PRIMI 1000 GIORNI DI VITA  Raduno di neo genitori, mamme in attesa e piccoli pargoli con letture gravide di baby sorrisi 
  • VENERDI 10 MAGGIO ORE 16:00 - 20:00 
  • Mostra D'Oltremare di Napoli - Desk APS Annalisa Durante
  • - VI Raduno Nazionale di Clownterapia / IV Smile Clown Festival

L’Associazione Annalisa Durante è anche “Biblioteca a porte aperte Annalisa Durante”.

Le nostre risorse, siete TUTTI VOI.  L’Associazione ricorda che per donazioni e contributi liberi è possibile effettuare un bonifico intestato a 

  • "Associazione Annalisa Durante - Banca Monte dei Paschi di Siena, IBAN:   IT81P 01030 03407 0000 0076 1723   
  • Nella “causale” è possibile specificare la destinazione:

- attività di Biblioteca *

(https://www.annalisadurante.it/it/sostienici/).

* L’Associazione precisa che in questo periodo si è scelto come linea prioritaria il sostegno a favore delle “attività di Biblioteca”.

"Insieme" Giannino, i Volontari e la "nostra" Città, ovunque essa sia.

domenica 5 maggio 2024

Quartieri Spagnoli Film Festival 2024 | FOQUS - 11 e 12 maggio 2024

La prima edizione del Quartieri Spagnoli Film Festival è organizzata dall’associazione Miniera ed è tra i progetti più prestigiosi dell’associazione culturale guidata da Salvatore Iodice e impegnata nella riqualificazione dei Quartieri Spagnoli. - Quartieri Spagnoli Film Festival

In questa prima edizione, il QSFF pone al centro il tema della sostenibilità ambientale e tiene in considerazione tematiche sociali, come è tradizione nell’associazione Miniera.

Interamente dedicato alla sostenibilità ambientale, il QS Film Festival prevede momenti di divertimentomusica, ospiti e premiazioni. Durante le due serate sarà inoltre possibile visitare una mostra di fotografia in abbinamento alla rassegna cinematografica.

Le categorie in gara saranno 5:

  • “Miglior lungometraggio”
  • “Miglior cortometraggio“
  • “Miglior documentario”
  • “Miglior opera di animazione”
  • “Premio Enzo Cannavale alla miglior sceneggiatura”
  • www.foqusnapoli.it
    Mastro Masiello Mandolino aprirà la serata con una sensazionale esibizione.
    Film, incontri e tanto altro nel cuore pulsante dei Quartieri Spagnoli 
    L'11 maggio parte il Quartieri Spagnoli Film Festival!